11
gen
2017
0

London

London

Londra, finalmente sono tornata.

Quanto mi era mancata questa città. Quando la visitai per la prima volta, molti anni fa, fu amore a prima vista e devo dire che a distanza di tanti anni provo sempre lo stesso insieme di sensazioni: un mix difficile da spiegare, perchè estremamente intimo, costituito da gioia, stupore ed emozioni profondissime.

Ogni zona, ogni quartiere ed ogni strada hanno proprie caratteristiche, perchè Londra è moderna, innovatrice ed estremamente conservatrice allo stesso tempo. E io mi trovo sempre bene nei luoghi dove coesistono dualità. I contrasti netti mi sono sempre piaciuti, così come le contraddizioni.

Nel post di oggi vi mostro alcune foto relative alla zona di Westminster e Piccadilly, forse i simboli londinesi agli occhi del mondo. Nei prossimi post invece vi parlerò dei miei quartieri preferiti e delle cose da non perdere se vi trovate a Londra per qualche giorno.

Ho avuto la fortuna di scattare queste foto in una freddissima e serena giornata, nella quale il tramonto tra l’altro mi ha regalato colori che a Londra non avevo mai visto e riflessi sul Tamigi hanno creato uno sfondo davvero cinematografico, ideale per fotografare. London Eye in particolare era meraviglioso, il cielo aveva una striscia di colore che virava dal rosa al lilla e nella parte più bassa era di uno strano color ottanio.

Soltanto in fase di postproduzione ho poi realizzato, ahimè, di aver scattato poche fotografie. Ne avrei volute molte di più, specialmente di alcuni quartieri in particolare, proprio quelli per me più ricchi di poesia. Ma d’altra parte ero troppo impegnata a vivere intensamente le mie emozioni, ed è giusto così.

Prima ho guardato con il cuore, poi con gli occhi e infine con la testa.

A volte è bene impedire che la troppa razionalità freni le nostre sensazioni.

 

 

london-eyewestminster-zonewestminster2westminster

westmin-bridgewestminster-bridgebig-benpiccadilly

0

You may also like

Week end a Londra: cinque cose da non perdere

Leave a Reply