18
gen
2017
1

Week end a Londra: cinque cose da non perdere

Week end a Londra: cinque cose da non perdere

Premessa: quattro giorni (viaggio incluso) non sono sufficienti per vivere Londra. E’ una città veramente densa di cose da vedere e se già la conoscete sapete benissimo di cosa sto parlando: non finirà di stupirvi, anche se non è la prima volta che la visitate. Purtroppo avendo pochi giorni a disposizione ho dovuto selezionare ciò che era assolutamente imperdibile, pensando sia a Matteo che non era mai stato a Londra, sia a me, alle strade che avevo voglia di ripercorrere, alle sensazioni che avrei voluto provare di nuovo. Ero già stata a Londra diversi anni fa per un paio di volte, e in entrambi i casi mi era rimasta una gran voglia di tornare. Anche stavolta è stato così.

Nonostante il tempo perennemente contro di noi, siamo riusciti a vedere un sacco di cose costruendo una specie di percorso ad hoc, che vi ripropongo: cinque tappe fondamentali per chi va a Londra per pochi giorni.

Preparatevi: a Londra il tempo vola. Cosa vedere in quattro giorni.
  • Abbey Road Studios: una tappa fondamentale per chi ama il rock, i Beatles e per chi (come me) vive di musica. Questa zona custodisce davvero un pezzo di storia. Si respira quell’atmosfera strana e psichedelica a cavallo tra la fine degli anni sessanta e gli anni settanta. Una specie di alchimia mi riporta dritta al 1966, anno denso di avvenimenti che hanno radicalmente cambiato la storia della musica moderna. Tante storie sono successe qui ad Abbey Road, tanti brani e album geniali sono stati coniati qui, nuove intuizioni musicali, come utilizzi innovativi di orchestre ed effetti. Linea grigia della metro, fermata St. Johns Wood. Pochi passi a piedi ed ecco le famose strisce pedonali attraversate dal quartetto di Liverpool. Le scritte sui muri da parte di fan venuti da ogni parte del mondo. Un luogo davvero imperdibile, una meta.
  • Westminster, London Eye e passeggiata ad Hyde Park con visita (esterna) a Buckingham Palace: il fascino del Big Ben visto dal ponte sul fiume è qualcosa di magico. Vi consiglio di prenotare online il biglietto per la visita all’abbazia di Westminster e di presentarvi per l’ultimo ingresso del pomeriggio (attenzione, in alcuni giorni l’ultimo è alle 15.30). Quando uscirete, se avete meteo-fortuna, sarete stupiti da un tramonto favoloso sul Tamigi. Io ho avuto molta fortuna, ho potuto fotografare London Eye e il Big Ben con riflessi di luce e colori meravigliosi. Poi si può proseguire con una passeggiata in direzione Hyde Park, attraversandolo giunge direttamente davanti a Buckingham Palace. Noi abbiamo potuto vedere davvero poco questa volta, il palazzo era circondato da una marea di gente in attesa della regina e la folla non mi ha permesso nemmeno di arrivare a fotografare il cancello di ingresso. Hyde Park, come tutti i parchi di Londra, del resto, è molto bello e rilassante: ci sono diversi sentieri per passeggiare ed è possibile vedere molti animali, tra i quali i celebri scoiattoli. In primavera godere del tepore del sole al parco è una meraviglia.
  • Giretto tra negozi nella zona di Soho: scendete nella centralissima fermata di Piccadilly, salite i gradini all’uscita della Metro e stupitevi. Dopo il tramonto è ancora meglio: sarete travolti dalle luci, dalla frenesia e da flussi di gente di ogni provenienza. Non preoccupatevi, siete a Piccadilly Circus, uno degli emblemi di Londra. Un simbolo. Un po’caotica, certo, ma con un grande fascino urbano. Da qui parte la vostra passeggiata tra le vie dello shopping londinese: Bond Street, Regent Street, fino ad arrivare a Oxford Street. Siamo nel quartiere Soho, la zona fashion della città, piena di negozi e locali. Addentratevi fino ad incontrare una via pedonale, senza traffico e molto graziosa: è Carnaby Street, un tripudio di luci stravaganti e negozi dove troverete in pratica tutti i brand possibili. Non ne avete ancora abbastanza di shopping? Su Oxford Street trovate anche i grandi magazzini Selfridges, cinque piani di shopping per i fashionisti più esigenti: food, tecnologia, moda e beauty. Non manca proprio nulla. Soltanto la golden card, per quanto mi riguarda. Non dimenticate perà di passare da Fortunm & Masons, sempre in zona Piccadilly, ad acquistare qualche confezione di ottimo the (io vado pazza per quello aromatizzato al limone).
  • Camden Town: il villaggio hippy senza tempo. Linea nera, fermata Camden Town: e li vorrete perdervi e non andarvene più. Negozi stravaganti, forme d’arte ad ogni angolo. E’ uno dei quartieri di Londra che più mi ispirano, al di là dello shopping alternativo che qui si può fare davvero con grande gusto. Certe cose si vedono e si trovano solo qui, è davvero difficile descrivere. Qui potete davvero trovare di tutto. Bisognerebbe avere a disposizione un’intera giornata per perdersi tra le vie, scoprire murales, fermarsi a provare qualche capo vintage, assaporare con calma odori, colori e cibi etnici profumatissimi che vengono venduti nei fornitissimi chioschi. Particolare e caratteristico.
  • Notting Hill e il mercatino di Portobello Road: scendete direttamente alla fermata Notting Hill gate, impossibile sbagliare. Sarete immediatamente catapultati in scenari che vi ricorderanno celebri film. Notting Hill è un quartiere residenziale davvero grazioso, celebre per le sue villette a schiera colorate, per i suoi negozi d’antiquariato e per il mercatino del vintage che si tiene il sabato lungo Portobello Road. Imperdibile davvero. E’ un luogo a me tanto caro che merita un post interamente dedicato.

Un ultimo consiglio: Londra non è nota per la buona cucina, ed è vero. Tuttavia, non è male per quanto riguarda il cibo messicano. Nel quartiere finanziario di City of London troverete ovunque localini e pub con cucina. Vale la pena allontanarsi per una sera dalle zone più centrali e cenare qui. I Burritos sono molto buoni. E soprattutto, la zona è ottima per regalarsi il più romantico e suggestivo dei dopo cena perchè siete a due passi da Tower Bridge, che di sera vi regalerà la vista più emozionante e spettacolare della città.

Forse l’immagine di Londra che più di tutte  in questi anni mi è rimasta impressa nel cuore.

 

Abbey-studios taxi-tiffany

IMG_5939 IMG_5835 IMG_5851 IMG_5854 IMG_5860 IMG_5878 IMG_5879 IMG_5902

CamdenCamden2Piccadilly-Circusregent-streettower-bridge london-skyline

1

You may also like

Notting Hill
London
Submarine London

Leave a Reply