25
nov
2016
0

Cappotto cammello, décolleté Gucci e 7 anni di blog

Cappotto cammello, décolleté Gucci e 7 anni di blog

Sette anni di The Pink Carpet.

Volati, come se stessimo parlando di sette minuti. Ma vissuti intensamente, uno per uno. Con tutti i i si, i no e i ma del caso.

Anni fatti di tanta passione, tanto tempo dedicato, tanto tempo trascorso tra pc, eventi, corsi di fotografia, di web marketing. Anni divisi tra studio, meditazione e lavoro, sempre pensati in un’ottica di miglioramento.

Anni di grandi soddisfazioni e un solo rimpianto: quello di avere poco tempo da dedicare al blog per via di un lavoro sempre più impegnativo e di responsabilità.

Io, che faccio parte di quella piccola categoria di bloggers che non verranno mai definite professioniste perchè il blog non è la loro prima occupazione. E che tutto sommato non mi curo più di tanto di tale cosa, perchè ho sempre pensato che quello che faccio prima di tutto lo devo fare per me, perchè ci credo e perchè ci tengo.

Io, che vorrei andarmene a zonzo per scattare fotografie tutto il giorno. E sogno paesaggi surreali che un giorno sicuramente visiterò in viaggio, con tutta la mia attrezzatura fotografica.

In questi anni (e qualche ruga in più) ho scoperto il piacere di fotografare. Le cose e gli altri, non me. Il piacere di raccontare qualcosa dal punto di vista visuale, che, fortunatamente, non è mai oggettivo. E dice tutto sulla sensibilità di chi crea.

Io che pubbico il post del settimo blog-compleanno appositamente in questo black friday, che mi ha anche regalato una bella notizia inaspettata. Per festeggiare insieme a voi che come me sicuramente state facendo shopping online a più non posso. Io lo sto facendo in verità già da un paio di giorni, approfittando di sconti vari in giro nel web. La scena non è difficile da immaginare, ed è divertente: pensate a me con 4-5 finestre del computer aperte, che in contemporanea lavoro sul blog, postproduco foto con Ps, guardo cosa posso comprare al 30% di sconto su Luisaviaroma e su Lindestore e nel frattempo penso che vorrei anche una cintura di Gucci che però non fa sconti. E intanto lancio improperi irripetibili contro Yosemite che mi ha reso il Mac più lento di una lumaca… Abbiate pazienza, questo è l’unico pomeriggio libero che ho dopo una settimana intera di orari di lavoro folli, e vorrei fare tutto ciò che non ho mai tempo di fare.

Cappotto cammello e décolleté Gucci is the new black

Succede poi che in periodi particolarmente intensi ci si affezioni a pochi capi e accessori basici.

Ormai l’abbinamento cappotto cammello e décolleté Gucci è diventato il mio nuovo nero: ho sviluppato una specie di dipendenza nei suoi confronti. Non c’è molto da dire. Il cappotto cammello è un classico intramontabile, sempre chic, anche con un semplice e banale paio di jeans strappati. Per quanto riguarda Gucci, secondo il mio modesto parere non ci sono mai state linee di scarpe e borse più belle. La Marmont è la mia preferita in assoluto, la trovo superlativa. E la versione in camoscio è di una raffinatezza unica.

Stavo giusto pensando che di Gucci mi manca giusto una borsa per completare l’abbinamento, peccato che non aderisca al Black Friday…

Indosso/wearing:

Cappotto/coat: Stefanel

Borsa/bag + occhiali/sunglasses: Cèline

scarpe/shoes: Gucci

 

 

cappotto-beige-gucci4 cappotto-beige-e-gucci3 cappotto-cammello-e-gucci2 cappotto-cammello-e-guccidettaglio-borsa-e-scarpedettaglio-sciarpacappotto-e-scarpe-guccicappotto-e-scarpe-gucci6cappotto-e-scarpe-gucci7

0

You may also like

Mantella corta: un’idea per indossarla e qualche dritta per gli acquisti

Leave a Reply