15
gen
2015
2

10 cosa da fare per non annoiarsi quando si ha l’influenza


Influenza. Tipico di questo periodo. Brividi lungo la schiena, freddo e male a ossa e muscoli. E poi arriva la febbre e tutto il resto… E’ così che inizia un periodo di obbligata reclusione in casa e per chi è molto impegnato o semplicemente abituato ad essere attivo, è una vera rottura non poter uscire, lavorare e non riuscire a fare le proprie piccole cose quotidiane. Lasciarsi prendere dallo sconforto non serve, tantomeno dalla noia. Ci sono comunque alcune cose che ci possono aiutare a passarci il tempo in modo utile. Eccovi i miei consigli in diretta da un’influenza un po’ più lunga del solito, che si è evoluta in laringite e mi ha costretta in casa alcuni giorni in più del previsto:
  1. Keep calm!!! Innervosirsi non serve, tanto l’influenza prima di andarsene deve fare il suo ciclo. E’ vero, essere ammalate significa rimandare una serie di impegni, annullare cene e uscite con gli amici/mariti/fidanzati, non poter fare shopping in città proprio ora che ci sono i saldi… ma almeno sappiamo che è una cosa non grave che si risolve in 1 settimana più o meno. Quindi meglio mettersi a letto al caldo e riposare il più possibile per far scendere la febbre.
  2. Bere una tazza di the caldo, tisana o brodo di pollo fatto in casa, che tra l’altro contiene delle sostanze che sono in grado di stimolare naturalmente i nostri anticorpi.
  3. Una volta che la febbre è passata, siamo in una fase più o meno di convalescenza: ora siamo in grado di agire, anche se ci sentiamo stanche: iniziamo a pensare ad una serie di cose che dobbiamo fare per la casa ma che abbiamo sempre rimandato per mancanza di tempo. Scriviamo una lista. Magari facciamolo stando sul divano davanti al caminetto con qualche biscottino…
  4. Circondiamoci di candele profumate, fanno bene alla vista e all’umore e indossiamo un bel maglione caldo e morbido.
  5. Progettiamo alcuni cambiamenti per rinnovare l’arredo o i decori della nostra stanza, in modo da mettere in atto il tutto una volta che saremo guarite. Anche sognare ad occhi aperti fa bene…
  6. Se abbiamo appetito cuciniamo qualcosa di nuovo e sfizioso. Chi ha tempo di cucinare come si deve quando si è tutto il giorno al lavoro???
  7. Approfittiamone per leggere! Ho ordinato alla Feltrinelli online un paio di libri di antropologia che mi sono arrivati giusto oggi, e mi serviranno per preparare alcune lezioni per i miei studenti di 5° liceo.
  8. A proposito di shopping… chi ha detto che se siamo malate non possiamo fare shopping? Lo shopping online è l’invenzione più diabolica e comoda che abbiano mai fatto! Quindi diamo uno schiaffo alla miseria e tiriamo fuori la nostra carta di credito! Io sto costantemente monitorando i vari Asos, HM, Mango, Topshop, Sarenza, Lindestore, Mytheresa… è bellissimo ricevere i pacchi con i tuoi acquisti e aprirli sul divano!
  9. Dedichiamo un’oretta a riordinare la scrivania, il bagno, il salotto. Anche per queste faccende abbiamo sempre poco tempo e vedere le cose in ordine intorno a noi ci fa stare sicuramente molto meglio.
  10. Se possibile mettiamoci avanti con il lavoro, negli ultimi giorni di convalescenza prima del rientro: pianifichiamo una lista delle priorità che dovremo sbrigare, in modo da non essere sommerse poi dalle cose da fare.

Pics: by me and via Pinterest

2

11 Responses

Leave a Reply