6
apr
2014
0

Beauty in Vogue Night a Bologna

Ieri ho fatto un salto in centro a Bologna in occasione della Beauty in Vogue Night. Ero curiosa di vedere, l’anno scorso è stata praticamente inesistente per via di un mezzo nubifragio che ha rovinato l’iniziativa. Molti negozi aderenti avevano allestito un piccolo rinfresco o dj set. Alcuni niente di niente. Tantissima gente, anzi, una marea di gente e io che non amo la confusione non mi sono trovata propriamente a mio agio. Comunque, il mio obiettivo principale era curiosare allo stand QVC e partepiare all’evento a L’Inde Le Palais. Molto carino lo stand QVC con relative sessioni di make-up allestito all’interno di Galleria Cavour, ma una marea umana mi ha impedito di vedere bene tutto quanto. A L’Inde le Palais c’era la mostra fotografica di Nima Benati ed era in vendita per beneficenza anche una maglietta in edizione limitata realizzata con le stampe di alcuni sui celebri scatti (la vedete qui sotto). Bellissime foto, io adoro Nima. E bellissima selezione di capi e accessori, ho colto l’occasione per scattare qualche foto di cose meravigliose che comprerei subito, anche se la commessa non era per niente d’accordo e mi guardava storto come se fossi un marziano. L’Inde non sbaglia un colpo, il buyer è un asso. Peccato per alcune commesse altezzose e decisamente antipatiche che ti fanno sentire assolutamente  a disagio. Per questo motivo io da loro compro sempre online. Infine ho fotografato la vetrina della boutique Ratti dedicata a Dior: blu e turchese, un mix estivissimo da 10 e lode. Bilancio della Beauty Night? Complessivamente ben riuscita direi, ma eventi del genere si potrebbero sfruttare meglio per una città come Bologna, che ha tanto da offrire ma la mentalità di molti commercianti non è ancora pronta, ed è un dato di fatto. E’ un peccato vedere alcune boutiques di importanti brands deserte con commesse o peggio ancora titolari altezzose e poco disponibili che non invogliano la gente ad entrare o che guardano dall’alto al basso chi entra se non fa parte del giro di clientela abituale. Oppure vedere alcune boutiques aderenti, che avevano addirittura realizzato una maglietta in edizione limitata che tiravano giù la serranda alle 19.30, orario abituale. Tristezza. Sono rimasta un po’ delusa da queste cose. Molto più allegro l’ambiente di negozi di target più basso, che offrivano omaggi, un bicchiere di spumante e sconti. Tanto di cappello a COS, per esempio, che offriva sconti del 20% su tutti gli articoli, un piccolo rinfresco e commessi super disponibili, oppure a Yamamay, con commesse dolcissime e sorridenti che offrivano un lucidalabbra a tutte le ragazze che visitavano il negozio. Sono solo piccole cose ma significano tanto. Cosa ne pensate? Qualcuno di voi ha partecipato?

L’Inde Le Palais in collaborazione con Nima Benati

Mary Katrantzou – L’inde Le Palais

Tory Burch – L’inde Le Palais

MSGM – L’inde Le Palais

Cèline- L’inde Le Palais

Nima Benati ph -L’inde Le Palais

Dior- Ratti Boutique

0

36 Responses

  1. Guarda mi trovi assolutamente d’accordo, sono cose che capitano pure nei negozi di qui e la cosa mi fa imbestialire non poco, ed ovviamente non comprare e manco tornare. Francamente non capisco come loro non realizzino quanto sia contro producente per l’acquisto. Ad ogni modo l’iniziativa è molto carina e vorrei l’organizzassero anche nella mia città. Buona domenica Lucy!

  2. la mentalità di molti commercianti non è ancora pronta…..sono d’accordo Lucy!…molti venditori mancano professionalità….

    bellissime le foto…buona domenica:)!

  3. Quante belle cose in queste foto Lucy, che peccato quando queste belle iniziative non vengono ben affrontate dai commercianti. Nella mia città , Ancona, queste iniziative non vengono neanche lontanamente pensate, che tristezza!!!
    Baci!
    Passa a trovarmi VeryFP

  4. ahahaha che forte! il dj nella prima fotografia è un mio vecchio amico! sono scoppiata a ridere quando l’ho trovato qui nel tuo blog! noi purtroppo ce la siamo persa…ma l’anno prossimo ci saremo!
    Un abbraccio,
    Eva e Valentina the anarCHIC

  5. Che bei capi, fantasie davvero molto belle.. I colori mi piacciono molto! Purtroppo hai ragione, spesso le commesse si atteggiano e ti fanno sentire inferiore, già solo il fatto che la tua visita nel negozio non è finalizzata all’acquisto le rende acide, strafottenti e menefreghiste..
    Se devo essere sincera la maglietta di Nima non mi piace, ma sono gusti ed ognuno ha i suoi!
    Un bacione, se ti va passa da me..
    http://thatsamoreblog.blogspot.it/

Leave a Reply to Dania Carbonini Cancel Reply