17
lug
2015
0

Beauty tips: come ottenere un’abbronzatura perfetta

Prima di abbronzarci prepariamo la pelle

Spiaggia bianca, mare azzurro trasparente, pelle morbida e abbronzata e un fresco cocktail alla frutta da sorseggiare lentamente. Ecco l’immagine ideale dell’estate e delle vacanze.

Ma come fare per ottenere un’abbronzatura perfetta soprattutto se la nostra carnagione non è olivastra? Come avere la pelle morbida e setosa? Come evitare eritemi? Ecco alcuni piccoli consigli per tuffarsi in un bagno di sole in tutta sicurezza e uscirne con un colore dorato:

La sensazione piacevole di avere la pelle liscia e morbida è impagabile: per ottenerla occorre scegliere il metodo di depilazione adeguato alle nostre esigenze ed associarlo ad alcuni piccoli accorgimenti. La pelle ha sempre bisogno di coccole per essere bella.

  • prima di procedere con la depilazione eseguiamo uno scrub, che ci aiuterà ad eliminare i peli incarniti e a sollevare quelli più corti;
  • scegliamo scrub e docciaschiuma a base di aloe, olio di argan, jojoba o olio di monoi. Ci aiuteranno a mantenere la pelle morbida ed idratata;
  • scegliamo il metodo di depilazione più adatto alle nostre esigenze. Abbiamo fretta e non c’è tempo di prendere appuntamento dall’estetista? La soluzione ideale è la crema depilatoria Veet : è perfetta anche per le pelli più sensibili e grazie alla vitamina E e agli estratti di Aloe vera la vostra pelle sarà liscia e idratata;
  • se siamo soggette alla formazione di piccoli brufoletti nella zona delicata dell’inguine durante la fase di ricrescita dei peli, può essere utile applicare una pomata a base di zinco o antibatterica dopo la depilazione;
  • applichiamo sempre una crema lenitiva ed idratante dopo la depilazione. E ricordiamoci di farlo anche ogni giorno dopo la doccia, per contrastare l’effetto disidratante che è sempre presente in minima parte anche nei prodotti docciaschiuma più delicati e del calcare contenuto nell’acqua.
  • eseguiamo uno scrub una volta alla settimana per rimuovere le cellule morte, evitare la formazione di peli incarniti e rendere l’epidermide più ricettiva ai raggi solari.
  • meglio evitare di esporsi al sole il giorno successivo alla depilazione

Come ottenere un’abbronzatura perfetta e duratura

Finalmento siamo pronte per la spiaggia: abbiamo fatto attività fisica durante l’anno per tonificarci, ci siamo preparate da tempo alla fatidica prova costume, siamo perfettamente depilate… ed ora giustamente pretendiamo una pelle dorata!!! Ecco i miei consigli dopo anni di esperienze… Se avete la pelle sensibile provate a seguire alcuni dei miei consigli (che in fin dei conti derivano dalla lettura di molti articoli specializzati e in gran parte dalla mia dermatologa) e vi abbronzerete in tutta sicurezza.

  • preparate la pelle qualche giorno prima applicando applicando un attivatore della melanina: è una crema che si trova in farmacia, è adatta a tutti e previene eritemi a chi è soggetto ad averli, accelera e potenzia l’abbronzatura. Contiunuate ad applicarlo anche in vacanza, la sera dopo la doccia, come doposole;
  • evitare l’eritema solare non è sempre facile, ci sono persone davvero predisposte. Tuttavia evitare l’assunzione di alcuni tipi di medicinali (come banali analgesici) durante il periodo dell’esposizione riduce moltissimo il rischio della comparsa di questo fastidiodisissimo disturbo. Nel caso, la crema alla calendula è un ottimo rimedio per ridurre l’irritazione, e se non scompare, farsi consigliare dal medico o dal farmacista un antistaminico;
  • scegliere un prodotto solare di buona qualità, che contenga pochi profumi e con filtro di protezione alto, anche per chi ha la carnagione scura: la pelle si abbronza ugualmente e ci ringrazierà soprattutto tra qualche anno;
  • esporsi gradualmente: per tempi brevi durante i primi giorni, intervallati da soste all’ ombra;
  • non avere fretta di abbronzarsi. Il tutto e subito crea sempre disastri: fastidiose ustioni che rovinano la pelle e la vacanza. E non sottovalutiamo il rischio colpo di calore. Beviamo spesso, bagniamoci la testa, usiamo un cappello chiaro e mangiamo frutta;
  • alcune zone del corpo richiedono maggiori attenzioni: il viso, il contorno occhi e il collo dei piedi sono zone molto sensibili: meglio pensare ad una protezione più alta per loro. Io scelgo la protezione 30.
  • dopo una nuotata in mare, sciacquare la pelle dal sale e riapplicare la crema solare, perchè il suo effetto si riduce moltissimo, anche se la crema è dichiarata waterproof. Riapplicatela più volte al giorno;
  • dopo alcuni giorni, quando ormai è emerso il colorito di base, osate e cambiate prodotti: esistono oli solari superabbronzanti a protezione non altissima che funzionano davvero! Alternateli però ad una crema con protezione più alta;
  • quale solare scegliere? Ne esistono di tanti tipi. In genere però i migliori sono sempre quelli cremosi, perchè più idratanti. Gli spray e gli olii secchi tendono a seccare la pelle, perciò sono più indicati per chi ha la pelle grassa;
  • ricordiamo che il colorito che otterremo dipende da tanti fattori: in primis dal nostro fototipo, ma anche da quanto la nostra pelle è stata esposta al sole in passato e anche a quale latitudine e altitudine ci troviamo. A latitudini basse (tropici, equatore) i raggi sono più perpendicolari e più diretti. Anche in montagna i raggi sono più diretti, quindi anche li ci si abbronza (e ci si può ustionare) e ci si deve proteggere!
  • idratare a più non posso, sempre. Durante le vacanze e anche a casa succcessivamente, per mantenere l’abbronzatura e una pelle morbida.

 

  •   Schermata 2015-07-17 alle 14.29.07Schermata 2015-07-17 alle 14.28.54

Schermata 2015-07-17 alle 14.47.00

  • Schermata 2015-07-17 alle 11.10.26     Schermata 2015-07-17 alle 11.13.51  Schermata 2015-07-17 alle 11.16.39Schermata 2015-07-17 alle 11.14.37

Pics from Google images

0

You may also like

Glicine
Camel coat: piccola guida per scegliere il cappotto giusto
Gonna lunga: cinque buoni motivi per indossarla
Come abbinare un cappotto bianco: 5 idee.

6 Responses