25
ott
2016
1

Metti un tramonto, d’autunno. E un maglione over

Metti un tramonto, d’autunno. E un maglione over

Cieli rosa, poca luce.

Tante foglie bronzee decorano l’asfalto.

Il sole è già sceso dietro ai tetti di quelle case che delimitano l’orizzonte a me visibile. Nel centro del paese gli occhi spaziano poco, ma si compensa con la fantasia, diventando sognatori a tempo pieno.

Basta una colorazione diversa del cielo, un viraggio leggermente aranciato e i sogni decollano. Si sogna di luoghi lontani, paesi nordici e atmosfere polari. Con le loro penombre e la loro magia.

Eh già, qui non ci si accontenta più di andare a caccia di tramonti. Bisogna puntare sempre più in alto.

Mi hanno raccontato di cieli immensi che si perdono tra i ghiacci, dove non esiste confine tra la terra e l’aria.

Mi hanno detto che non esiste un blu più puro del blu nordico, e che in certe notti ti sembra quasi di toccare l’immensità siderale. E se hai saputo coltivare la dote della pazienza, con un pizzico di fortuna puoi essere premiato con uno degli spettacoli più belli del mondo: sfumature di colori evanescenti che danzano per te.

Basta così poco per immaginare un luogo, una situazione, un viaggio. Il cielo è sempre la mia fonte di ispirazione principale e…si, voglio andare in Islanda. Una meta che è nella lista dei miei desideri da anni, ma solo negli ultimi mesi sta diventando una specie di urgenza. E’ un viaggio che però va pianificato bene, senza tralasciare nessun dettaglio, perchè non è un giro qualunque.

Sto pensando proprio a questo, mentre il mio sguardo si perde nel vuoto e navigo dentro al mio maglione over, preso tra l’altro di una taglia in più per essere sicura che fosse davvero over.

Bianco, nero e grigio, dai quali non mi distacco più ormai da molto tempo. Con sfumature color cipria, colore un po’ capriccioso e un po’ ingenuo allo stesso tempo. Lo vorrei ovunque: nel make up, nei vestiti e negli accessori. E nel cielo, sempre.

Continuo a pensare alla mia Islanda, lontana. Ai suoi blu, ai laghi, ai ghiacci. Alle sue aurore magiche, ponte tra la realtà e i regni delle favole più belle. Mi immagino infreddolita con cavalletto e macchina fotografica ad attenderle speranzosa.

Tiro un po’ più su il collo del maglione, come se non fosse già alto abbastanza. Sento un brivido nella schiena. Sapevo che mi sarebbe successo: ho scelto il maglione con collo alto proprio per questo genere di occasioni.

Pregusto il momento. E mi brillano gli occhi.

Maglia/knit: Desigual

borsa/bag: Furla

collana/necklace: Bijou Brigitte

#TricotVibes #MyDesigual

 

maglione-desigualmaglia-desigual4dettaglio-collanamaglia-desigual2dettaglio-furladesigual-interomaglia-desigual3

1

You may also like

Floreale anni settanta: la stampa must have per l’autunno-inverno
Metti una t-shirt, qualche farfalla, ed è subito primavera
Maxi cardigan, il must have dell’autunno che sta bene a tutte
Grigio e bianco: cardigan con frange per una fredda giornata di fine gennaio

1 Response

Leave a Reply