5
gen
2016
0

Cappotto blu, Celine trapeze bag e riflessioni in tempi di saldi

Cappotto blu, Celine trapeze bag e riflessioni in tempi di saldi.

Io sono una di quelle persone che scelgono con molta cura gli accessori prima di comprare. Compro molto meno di quello che sembrerebbe e prima di acquistare ci penso almeno 10 volte. In fondo perchè si tratta spesso di acquisti importanti, quindi voglio essere sicura e convinta per evitare pentimenti o giacenze nell’armadio. Sto ancora imparando a selezionare in maniera più restrittiva comunque, perchè mi rendo conto che i miei gusti ultimamente stanno cambiando molto. Tendo ad apprezzare sempre di più i capi classici, sobri ed eleganti. Indosserei sempre bianco e nero o in alternativa blu, grigio o viola. Ci sono colori che non riesco nemmeno a prendere in considerazione, come per esempio il rosso.

Penso molto, troppo. Nelle cose della vita, dalle più importanti a quelle più frivole e se vogliamo inutili come queste. in effetti dovrei pensare meno e lasciarmi guidare anche dall’istinto, per godermi di più l’intensità di certi attimi.

Amo in particolare gli accessori: borse, cinture, sciarpe, bijoux, un po’ meno le scarpe. Ogni accessorio da me acquistato quindi, può essere parificato a pezzi acquistati da un collezionista, anche perchè cerco molto e non mi accontento di qualcosa di simile se non trovo esattamente modello e colore che sto cercando. Non amo le alternative, in generale. Ma come sempre e come in tutte le cose c’è l’eccezzione che conferma la regola: la piccola storia di questa borsa lo dimostra.

Andiamo indietro di qualche anno, era da poco esplosa la moda delle borse Cèline Luggage, conosciute da tutti come Boston bag. La volevo color sabbia e non riuscivo a trovarla da nessuna parte, era perennemente esaurita in quel colore. All’ennesimo tentativo, la commessa (con le competenze di un buyer) di una boutique di Modena mi consigliò di prendere in considerazione il nuovo modello appena arrivato: la Trapeze bag. Appena mi ha mostrato questa nella versione nero/sabbia/blu elettrico me ne sono innamorata all’istante e l’ho acquistata subito, senza pensarci troppo.

Questa borsa si è rivelata un ottimo acquisto, ha un mix di colori che non stanca e mi permette di reinventare molti abbinamenti diversi, giocando di volta in volta sulle monocromie oppure sui contrasti.

Credetemi, il prezzo importante è stato ampiamente ammortizzato, anche perchè un accessorio di pregio valorizza interi look, anche low cost e dura nel tempo.

Perchè non valutare un acquisto di questo tipo durante i saldi? Un pezzo solo di valore (anche di seconda mano, perchè no?) che ci accompagnerà negli anni e che sfrutteremo (e ci farà fare bella figura) anzichè 40 accessori di bassa qualità e dozzinali che ci occuperanno un sacco di spazio nell’armadio e che ci stuferanno nel giro di poco tempo.

Se vi va guardate qui un altro look con il cappotto blu

Indosso/wearing:

stivali/overknee boots: Sarenza

borsa/bag: Cèline

cappotto/coat: Persunmall (old)

anello-ysl  Cèline-trapeze-blu1 celine-trapeze-blu2cappotto-blu6Celine-trapeze-blu4Celine-trapeze-blu5Celine-trapeze7Celine-trapeze8

0

You may also like

Metti un tramonto, d’autunno. E un maglione over
Grigio e bianco: cardigan con frange per una fredda giornata di fine gennaio
Come affrontare i periodi di stress intenso? Con una Stola Louis Vuitton e qualche piccola strategia
Un gilet in mongolia e l’energia del rock

2 Responses

  1. La Trapeze mi è sempre piaciuta anche più della Boston, bellissima la tua…certo, se la trovassi con un po’ di sconto sarebbe ottimo visto il prezzo, ma concordo sull’investire in accessori importanti che durino nel tempo. Adoro il blu del tuo cappotto, anche se amo il rosso in uguale modo, e lo porto spesso. Un bacione !

    Fashion and Cookies – fashion blog

Leave a Reply